23.8 C
Livorno
Home Articoli ONESTO SARÀ LEI!

L'editoriale - Senza peli sulla lingua

ONESTO SARÀ LEI!

di Mario Cardinali

Altri tempi davvero, quando si diceva “il più pulito cià la rogna”, a popolarmente significare che non ce n’erano anime belle, fra quanti in qualche modo detenevano un potere, economico o politico o professionale che fosse, o comunque vi partecipavano.
Ed altri tempi anche quando venne “questo mondo di ladri” cantato da Venditti, nella certificazione anche musicale d’una disonestà civile e incivile ormai allargata a un po’ tutta la società, una colpa generale divenuta regola comune.
E poiché le regole comuni fanno infine la normalità del testo, ecco infine Craxi a teorizzare in tribunale, Mani pulite processante, quel “tutti ladri, nessun ladro” che della colpa faceva assolutoria regola generale. Fin poi – inchiesta Mani pulite passata e sepolta –  a divenire, da regola generale, titolo di meritoria qualità. Da cui la satira sullo sdegnatissimo parlamentare che urla a un collega “Lei è un onesto!”, e lui risponde altrettanto sdegnato “Onesto sarà lei!”.
Ecco, pare infine questo il succo della grande offensiva renziana – di Renzi in persona e della sua corte in fervente schiera – contro i 5Stelle incappati nel caso di Quarto…

(Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola, oppure  acquistalo scaricando la App gratuita del Vernacoliere dall’App Store per iOS, o da Google Play per Android).

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati