23.1 C
Livorno
Home Articoli TIRO AR MIGRANTE!

INVASIONE NERA
Parte
‘r Grande Concorso di

TIRO AR
MIGRANTE!

Gare di tirassegno
pubbrico sulle spiagge
VIETATO TIRÀ
A CHI È GIÀ AFFOGATO!

 

di Mario Cardinali

L’invasione oramai è doventata troppo grossa, neri dappertutto! Che l’Unione Anziani colla Prostata ‘Ngrossata l’ha detto chiaro e forte: ‘un sei più padrone d’appoggiatti a un arbero per piscià, ci trovi digià un nero cor su’ popo’ d’affare ‘n mano!
Che dé, vabbene esse’ vecchi, vabbene sgocciolasselo oramai su’ piedi, ma l’orgoglio nazzionale ‘ndove me lo metti?!
E lì ‘r Governo s’è deciso!
– Popolo d’Italia! – recita difatti una Dichiarazione urgente di Palazzo Ghigi coll’avvallo der Ministero delli Svaghi a Manarmata assieme ar Ministero der Tiro all’Anarchici che ‘n questo caso ‘un c’entrano nulla ma se c’è da sparà all’anarchici va sempre bene tutto. – L’ora delle decisioni irrevocabili è arrivata! Ir Governo italiano ha notificato all’ambasciatori di Brusselle e d’Ungheria una dichiarazione di Tiro ar Migrante, vale a dire un Grande Concorso Nazionale di Tirassegno pubbrico sulle spiagge, autonoma iniziativa tricolore ar fine di sfortire un po’ l’esorbitante numero di migranti in continuo arrivo sui lidi d’Italia, fermandoli sur bagnasciuga coll’aiuto di quanti vorranno partecipare numerosi al liberatorio evento!
E ner mentre i patriotti appraudivano cor triolore in mano e in tanti correvano digià a armassi di fucili e pistole legarmente detenuti ma quarcuno anche di straforo speciarmente fra l’aderenti a mafia ‘ndrangheta e camorra, storiche componenti della società civile (…)

Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola
oppure abbonati su shop.vernacoliere.com

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati

CORRUZIONE POLITICA

IL PD FA PULIZIA!

I candidati e le candidate all’elezioni
si dovranno lavà bene i piedi
e ’r buoderculo!
PER TOPE E UCCELLI
onniuno penzerà a’ cazzi sua!
La SHLÀIN: E CONTE stia zitto
perché ni puzza ’r fiato!

Bavaglio alla stampa,
Tivvù asservita,
cortei bastonati…

MACCHÉ FASCISMO! È CHE ’UN SI DEVE DISSENTÌ!

A chi apre bocca
manganellate ne’ denti
e senza rimborso per la dentiera!

Lega

GUERRA INTESTINALE FRA ZAIA E SARVINI

Vince chi fa lo
stronzolo più grosso!
Ma c’è un equivoco:
LA GUERRA ERA INTESTINA!

L'editoriale - Senza peli sulla lingua

UN LICEO DA ZITTIRE

DOSSIÉ
Un artro scandalo di Stato!

PIANTEDOSI FA LA SPIA ALLA MELONI! Ni dice chi è che ce l’ha su’ ’oglioni!

MEZZ’ITALIA NELLA LISTA!