29.8 C
Livorno
Home Articoli SOSPETTI SU SCIMPANZÉ MAÀCCHI E PISANI

EBOLA La trasmettano le scimmie

SOSPETTI SU SCIMPANZÉ MAÀCCHI E PISANI

Dice sono della stessa razza!

  • Ariù pisan? – n’ha chiesto lo scenziato ameriano.

    Gaò! – n’ha risposto lui.

    Ochèi, iù are original native!

    E ‘n quattro e quattrotto quer disgrazziato s’è ritrovato a buoritto, cor un dito ‘nculo!

    Dé, moccoli a rondemà, povero pisano! Aveva voglia d’urlà che lui la prostata ‘ngrossata ‘un ce l’aveva! Loro macché, ni seguitavano a sfronà quer dito ‘nculo e ni dicevano «boia che popò di buo sudicio!» mapperò in ameriano, sicché lui n’urlava «’r budello di tu’ ma’!» in pisano, e ‘nzomma facevano a ’un capissi!

    Derresto c’era pòo da capì! L’òmini della Cia l’avevano preso tuttantratto di notte dalle parti di Cisanello…

Continua la lettura

sul Vernacoliere in edicola

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati

Trovata una sega

Asylo

Giuovani Bagnanti