19 C
Livorno
Home In questo numero SARDINE DI SPERANZA

Senza peli sulla lingua

SARDINE DI SPERANZA

di Mario Cardinali

Un’emozione forte dentro, un rimescolio profondo di sangue e di sentimenti, quand’ho sentito in quella piazza di Modena il “Bella ciao” di tutti quei ragazzi e ragazze – li chiamano “sardine”.
A rinverdire una passione antica e giovane tutt’uno, un antifascismo di diritto alla vita uguali fra gli uguali, liberi fra i liberi, umani fra gli umani. Di resistenza ancora una volta a chi ci vuol comandare corpo e idee.
Sì, siamo alle “sardine” – ironia dei nomi – per ritrovare la speranza umiliata dai pescecani, i mestieranti del massacro di democrazia, bande antiche eternamente in vita di profittatori di sistema, divoratori voraci d’ogni nostro ultimo diritto a credere ancora in un mondo differente…

(Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola, oppure abbonati su vernacoliere.com).

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati

DOSSIÉ
Un artro scandalo di Stato!

PIANTEDOSI FA LA SPIA ALLA MELONI! Ni dice chi è che ce l’ha su’ ’oglioni!

MEZZ’ITALIA NELLA LISTA!

GIALLO!
Dopo le botte di Pisa

FASCISTA TROVATO COR MANGANELLO ’NCULO!

Ni ce l’hanno ficcato
o ha fatto tutto da sé?

GUERRA!
La Ducessa esorta alla prova virile

TUTTI RITTI CONTRO ’R MURO SI FARÀ A CHI L’HA PIÙ DURO!

MATTARELLA: Artri tempi!

L'editoriale - Senza peli sulla lingua

Maledetti!

I misteri della Presidente

MELONI BIONDA SOPRA MA SOTTO È NERA!

Ora l’Europa la vole vedé!