25.7 C
Livorno
Home Articoli PATRIOTTI, CIAVETE LA FAVA PICCINA?

UCCELLO GROSSO  
orgoglio nazzionale!

PATRIOTTI,
CIAVETE
LA FAVA PICCINA?

Ora ve la gonfiano
I FRATELLI D’ITALIA!
Le Sorelle no, inutile domandà!

di Mario Cardinali

Ministero dei Cazzi a vista

e Controcazzi a tasto

Sottosegretariato dell’Orgoglio Nazionale

Bello Grosso

A tutti i Comandi territoriali dei

Fratelli d’Italia e Sorelle al seguito

Loro sedi

QUESTO MINISTERO

udito l’Alto Auspicio della Ducessa Giorgia Meloni Nobildonna e Madre, insonne Cristiana Vigilatrice sulle Italiche Sorti Magnifiche e Progressive, indefessa Promotrice in tutto l’orbe terraqueo delle ancor vive Glorie patrie;

rilevata l’urgenza di ridare alla Nazione il sacrosanto orgoglio d’una storica mascolinità fallica ahimè oggi negletta in squallide pratiche transgender in generale e frociobisex in particolare;

raccolto il dolente avvilimento dei tanti Patrioti cui la Natura in questi antivirili tempi ha negato matrigna il valido sviluppo dei maschi attributi,

ORDINA

a tutte le succitate Sedi dei volitivi Fratelli d’Italia il sollecito approntamento di pompe ad aria variamente compressa per l’indifferibile gonfiaggio delle piccole fave, popolarmente note come pipi, speranzosamente ivi recate dai patriottici detentori delle stesse, sollecitati alla rigenerante bisogna;

RACCOMANDA

vivamente agli operatori delle suddette pompe di non ricorrere mai, nel malaugurato caso d’inopportuni guasti, al gonfiaggio a bocca, al fine di non indurre a laide supposizioni i vili detrattori della patriottica incombenza (…)

Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola

oppure abbonati su shop.vernacoliere.com

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati

La situazione precipita!

VOCI D’UN CÓRPO DI STATO! VANNACCI IN CARRARMATO davanti ar Parlamento!

Poi ha forato e s’è fermato lì!
Ma resta arto ‘r tintinnìo di cingoli!

Allarme! C’È PIENO DI FASCISTI AR MARE!

L’acqua è doventata nera!
La gente s’interroga penzosa:
MA SORTANO DALLE FOGNE?

Oramai appare dappertutto!

GIORGIA COME PADRE PIO!

Derresto ni garbava ’r fascismo anc’a lui!

L'editoriale - Senza peli sulla lingua

MENTRE LA DESTRA PICCHIA E FILA COME UN TRENO