11.2 C
Livorno
Home Articoli ORA ANCHE I MIRÀOLI! BADANTE UCRAINA IMPONE LE MANI SUR UN VECCHIO...

Popolo benedetto

ORA ANCHE I MIRÀOLI!
BADANTE
UCRAINA
IMPONE LE MANI SUR UN VECCHIO
E NI FA RIZZÀ
L’UCCELLO

che 'un ni s'induriva da 'na vita!
E lui se lo 'ngessa per portà l'exvoto a Montenero!

di Mario Cardinali

Allora, c’era la fila l’artro giorno, davanti ar Santuario! S’era sparza la voce che veniva un fedele a portà un uccello ritto per grazia ricevuta, dice dé, e chi l’ha mai visti l’uccelli ritti a Montinero?! Tanto cianno un giro di sveglia, i pellegrini! Onni vorta che arrivano tutti ‘n processione, par’abbino dato ‘r via a due o tre case di riposo assieme! Sì, a vorte quarche giovane c’è, ma loro l’uccello lo portano fra le freschefrasche, mìa ‘n chiesa!
E ‘nzomma dé, aspetta aspetta, alla fine ecco scende’ dalla funiolare un vecchio cor un uccello ‘n mano, mapperò di gesso!
Dice lui: – Dé, è un esvoto, o cosa vi credevi?! Ora lo porto dentro…
Sissì, dentro davvero!
T’è arrivato a razzo ‘r capofai der Santuario, l’ha broccato a volo!
– ‘Ndove va lei con quell’uccello ‘n mano?! ‘Un cià nemmeno l’ali!
Aveva voglia lui di dinni che si trattava d’un uccello per modo di di’, che lui ‘r suo di ciccia se l’era fatto ’ngessà per facci ‘na statuina perapposta come esvoto per grazia ricevuta, datosi che vabbene la su’ badante n’aveva messo le mani ‘n capo e l’uccello zà!, la testina subito per aria, mapperò era tanto che lui nielo chiedeva alla Madonnina di fallo ritornà un omo come prima!
Ir capofai dé, mancapòo lo rincarca da’ nocchini! (… )

Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola oppure abbonati su shop.vernacoliere.com

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati

NATALE
Ir novo Presepio patriòttio

GIUSEPPE IN CAMICIA NERA LA MADONNA ALLA ‘ONCA

e Gesubbambino vestito da Balilla
E per riscardassi, la fiamma triolore!

 È piena d'energia!

LA MELONI FA GIRÀ FORTEFORTE I COGLIONI!         

Basta guardalla e vanno a dumila!
Doventerà un MOTORE
per l'Italia 'ntera!

IMMIGRATI
Precipita la crisi italo-francese!
Contro le TESTE DI COIO
di Macròn

PRONTE LE TESTE DI CAZZO DELLA LEGA!

Terrore a Parigi!
SONO PEGGIO DELL'UNNI!

L'editoriale
Senza peli sulla lingua

I NUOVI PADRONI E QUELLI VECCHI