26.1 C
Livorno
Home Articoli L'Oroscopo di Mario

L’Oroscopo di Mario

ARIETE (21 marzo – 20 aprile) – Eh, siete messi propio male. Prima ciavrete Giove in quadratura, poi Saturno in congiunzione e alla fine Urano ‘n culo, che essendo fatto a pipidigatto vi provoerà parecchi mardipancia e  penserete anche d’esse’ ‘ncinta. Ma ner mentre  le donne potranno in tar caso abbortì, l’òmini ‘nvece ‘un sapranno come fa’, finché una scurreggia liberatrice ni farà capì che era tutt’aria anche vésta vorta.

TORO (21 aprile – 21 maggio) – Uno di vesti giorni la vostra propenzione a sta’ sempre colla testa per aria vi farà ‘nciampà in tre  merde di ‘ane una dopo l’artra, e capirete finarmente che dovete sta’ co’ piedi ‘n terra. Anche perché a caminà sull’acqua ci provò digià Gesuccristo e lo presero per matto.

GEMELLI (22 maggio – 21 giugno) – Vabbene che siete pignoli, ma quando una donna vi si smutanda davanti la dovete smette’ di contanni tutti i peli! Che dé, ortre a perde’ tempo voi, alla fine perde la pazienza anche lei e finisce colle solite seghe. Da parte sua le donne dovranno sta’ attente all’uccelli di passo, perché a falli passà troppo ni ci viene ‘r viottolo fra le gambe e uno pole anche penzà  male.

CANCRO (22 giugno – 22 luglio) – Dopo una bella trombata fatta bene vi sentirete tutto ‘r sangue ricircolà nelle vene e vi sparirà ‘r giramento di’ ‘oglioni. Poi, a seguità la cura, vi sparirà anche i frignoli dar viso e perfino ‘ ‘alli sotto ‘ piedi. E quando vi sparirà anche ‘r portafoglio, capirete che è ritornato ‘r momento delle seghe.

LEONE (23 luglio – 22 agosto) – Troppa ciccia, dovete dimagrì! Basta colla pastasciutta, basta cor vino, stoppe ar pane, ar formaggio e speciarmente a’ dorci! Una bella ‘nzalata e via! ‘Nzalata a desinà e cena, in capo a un mese doventerete secchi rifiniti! E quando alla fine vi si vedrà le ‘ostole tutte ‘nfori, potrete finalmente smette’. Di ‘ampà.

VERGINE (23 agosto – 22 settembre) – Periodo favorevole a’ viaggi, specialmente in Egitto, ‘ndove l’òmini potranno rifassi l’occhi colle famose vergini d’oriente, giovani e bellissime ragazze che le ‘iamano vergini per ‘un pagà le tasse, ma cianno certe entrate da fa’ paura. Per le donne ‘nvece è più ‘ndiato ‘r cammello a ‘na gobba sola, detto anche dromedario, perché con due si fanno troppo male.

BILANCIA (23 settembre – 22 ottobre) – A voi vi rovina la mancanza d’entusiasmo. D’accordo che a pipà sempre colla stessa donna va a finì vi pare d’esse’ sordi da tanto ‘un sentite più ‘na sega, ner mentre le donne a sta’ fisse collo stesso omo ci fanno troppo la bocca, ma ‘nzomma magari un po’ di pepe ner trombà ce lo potreste mette’. Però mi raccomando, no sulla topa e neanche sull’uccello. Sur culo poi, farebbe fòo e fiamme. 

SCORPIONE (23 ottobre – 22 novembre) – I nati di vesto segno devano sta’ attenti a ‘un da’ troppo retta a cosa ni dice la gente. L’òmini devano  diffidà delle donne che ni raccontano d’esse’ sempre vergini magari nell’orecchi, e le donne devano piglià colle molle chi ni chiede tutto romàntio un nido di peli per ir su’ uccello senzatetto.

SAGITTARIO (23 novembre – 21 dicembre) – Siccome in latino sagitta vole dire freccia e sagittario è chi le frecce le tira, e siccome voi ‘nvece tirate piuccheartro tanti moccoli, ‘un si ‘apisce bene perché vostra madre v’ha caàto in un periodo sbagliato. Ma vedrai povera donna aveva preso cazzi per fischi, capace con tutti vell’affari per le mani ‘un ci si ritrovava più e avrà perso ‘r conto di vanti fischi n’entrava anche nell’orecchi.

CAPRICORNO (22 dicembre – 20 gennaio) – Il veloce passaggio di Marte nella camera di Venere senza ‘ombinà ‘na sega vi ‘onziglia d’esse’ tolleranti, anche per adeguavvi alla vostra fede gristiana. E se vi danno uno schiaffo, porgeteni anche l’artra gota. Se vi sputano in un occhio, fatevi sputà anche in quell’artro. Se vi danno una pedata nello stinco destro, fatevene dare una anche in quello sinistro. E se poi vi vogliano mette’ anche a buoritto, spiegateni che la fede è una ‘osa e le moroidi un’artra.

ACQUARIO (21 gennio – 18 febbraio) – ‘Un siate egoisti, penzate anche all’artri. E lavandovi finarmente i piedi dopo sette giorni, darete un gran sollievo alla persona che vi sta accanto, la quale per rionoscenza si leverà i tappi dar naso e potrà ritornà a sperà in un futuro  migliore.

PESCI (19 febbraio – 20 marzo) – Sempre sospesi fra sogno e reartà, voi Pesci ciavete purtroppo ‘r vizzio di scaccolavvi in pubbrio, colla gente che prima vi guarda ‘ncuriosita ner mentre fate que’ popò di palloccoli co’ diti, eppoi ni tocca scappà ner mentre niel’arronzate dietro. Smettete quindi di sognà e rendetevi conto che prima o poi quarcuno si ribellerà e le vostre ‘accole ve le rificcherà ner buo. Ma no der naso. Der culo. 

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati

73 euri

Stato e Mafia

Il mondo