24.1 C
Livorno
Home Articoli L'ODIO PREVENTIVO

L'editoriale - Senza peli sulla lingua

L’ODIO PREVENTIVO

di Mario Cardinali

Salvini è un razzista, non ci piove sopra. E non fa niente per nasconderlo. Come non piove sul suo essere fascista. Ma lì il capo della Lega (emblema di fasciorazzismo tout court, a riunire in un termine solo l’antica e la presente qualità del grande magma in perenne ribollimento nelle italiche vene) fa le finte, si schermisce, disapprova ma giustifica, approva e minimizza, riduce i nuovi squadrismi a ragazzate, qualifica folclore le militaresche sfilate neonaziste di Casa Pound e Forza Nuova…
(Leggi tutto il pezzo sul Vernacoliere in edicola, oppure scaricando la App gratuita del Vernacoliere dall’App Store per iOS, o da Google Play per Android).

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati