16.8 C
Livorno
Home Articoli L'ANNO DELLO SFRATTATO

L’ANNO DELLO SFRATTATO

  • Dopo l’anno der bimbo sciagattato da su’ ma’ tegame, dopo l’anno der vecchio mollato sull’atobusse e dopo l’anno der Papa a giro a pregà, finarmente è stato procramato l’anno dello sfrattato. La solenne cerimonia d’inagurazzione è stata aperta a forza dall’ufficiale giudizziario che dop’avé buttato fori ‘r festeggiato con tutta la su’ razza ha sigillato l’uscio colle spranghe triolori.
  • Per la strada lo sfrattato è stato subito cardamente accorto dar Comitato «Un mattone per uno ‘un fa male a nissuno» che difatti n’hanno dato ‘na mattonata sola e l’hanno lasciato lì. Ar prontosoccorso ‘nvece l’hanno lasciato là, ma poi se lo sono riordati e l’hanno ‘nzignito della benda sulla testa e de’ cerotti ‘n tutti ‘ bui, ner mentre l’artri feriti ‘un li caava nissuno ma tanto loro la ‘asa ce l’hanno e devano morì.
  • Richesto di che partito fusse, lo sfrattato ha poi tirato fori sette tessere, un pettinino, la pezzola e anche l’uccello, ma quello per ir pappagallo. Alla solenne cerimonia ha presenziato anche ‘r capo delle ‘Ase Popolari, in visita anche lui all’ospidale, ‘ndove difatti ce l’avevano mandato a fassi riaggiustà dopo ‘no scambio di vedute con quarcuno di quelli che le ‘ase popolari ‘un ni toccano mai.
  • Hanno poi chiuso ‘r tutto i seondini a chiave, stioccando ar fresco uno sfrattato ‘gnorante che era entrato ‘n casa dell’artri senza chiede’ nenache permesso.
  • Notati fra l’invitati ‘r prete collo schizzino ‘n mano, ‘r sindao colla fascia alla vita, ‘r capo della forza pubbria coll’ermetto ‘n capo, e dell’artre atorità co’ pasticcini ‘n bocca.
  •         Ha rallegrato ‘r tutto la mùsia sonata da ‘na banda d’ottoni, ner mentre le ghigne erano di bronzo.

 

Mario Cardinali

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati

Senza peli sulla lingua 

ATOMI E VACCINI  FANNO RIMA CON QUATTRINI

TUTTI 'NNAMORATI DI SUPERMARIO
È l'ora di fa' chiarezza!

È MEGLIO DRAGHI  O LA POTTA?

Allo studio un Referendum popolare 
per sapé se perdavvero l'italiani
SONO DOVENTATI TUTTI GHÈI!

VERGOGNA! 

NO-VAX  MANDATO ‘NCULO  SENZA GRINPÀSSE ‘UN L’HANNO FATTO ENTRÀ!

Ni levano anche la libertà
d'andà a quer paese!

Sarvini e Meloni linguanbocca
La Destra si riunisce e vòle tutto lei!

CAMERATI A NOI!

E all'artri le manganellate!
Ma la Sinistra chiede garanzie:
I MANGANELLI 'NCULO NO !