21.7 C
Livorno
Home Articoli Memorie italiane - LA TELEVISIONE AL BAR

Memorie italiane

Memorie italiane – LA TELEVISIONE AL BAR

Principiava il boom economico  e incominciava anche, fra il ‘54 e il ‘55, la febbre del teleschermo. Pochissimi si potevano permettere la televisione in casa e allora tutti al bar, a occupare il posto anche due o tre ore prima di “Lascia o raddoppia?” con Mike Bongiorno, il primo gioco a quiz che coinvolse milioni di persone in tutt’Italia.

Golfini  e sciarpe d’inverno, fazzoletti e cenci assortiti d’estate, tutto era buono ad occupare per gli amici o per i familiari qualche sedia al bar, nelle file di seggiole già schierate a diecine a far da platea davanti al televisore che troneggiava in alto.

C’erano dei ragazzini che pigliavano anche file intere…

– Boia, bimbo, – gli faceva magari qualche donna che arrivava dopo – hai preso tutto te! O quanti siete ‘n casa?

– Siamo sette…

– Sa’ ‘osa, se l’è salata tu’ ma’!

– Ma viene anche la mi’ nonna!

– Dé, un tegame dipiù!… No, dìo, vero, ma ora io  ‘ndove mi metto?… No no, senti, io ‘na seggiola la piglio, chè!

– Ma ciò messo la pezzòla!

– L’ho visto, ‘un dubità! E’ anco tutta moccolosa!… Ripigliatela, tò, qui mi ci metto io!

– E la mi’ mamma?

– La tu’ mamma si metterà ‘n collo ar tu’ babbo, così poi doventate otto!

– Ma ‘r mi’ babbo ‘un viene!

– Noo? O chi ci manda, ‘r ganzo?

E quando poi arrivava la mamma erano letiàte a sangue, un po’ per il posto e un po’ per il ganzo, di cui il ragazzino riferiva alla genitrice. E ci correva  anche un po’ di botte, a volte, perlopiù sgraffi e ciuffi di capelli in mano ma se arrivavano anche i mariti volavano i picchi, e di che razza!

Talché, per non doversi star sempre a picchiare, qualcuno se le portava da casa le seggiole… le vecchiette specialmente, che ti si si piazzavano regolarmente davanti e ti facevano, coll’aria a madonnina:

– Scusi tanto, giovane, ni dò noia se mi metto vì?

– Dé, ma m’impalla! ‘Un lo vedo mia più, Bongiorno!

– Ah noo? Vorrà di’ che guarderà bonasera!

Poi scoppiavano le discussioni col barista perché in tutto quel pigiapigia non ci restava più un buco libero e non si circolava più nemmeno davanti al banco.

– Gente, ma io devo lavorà! Se mi state tutti appicciati davanti…

– Dé, ti si verrà didietro, così ci godi!… Fammi un poncino bello càrio, vai!

– O, guarda che te ciai già ‘na bella segnatura! A me mi ci vole i liquidi!

– Dé, t’attacchi alla ‘annella!… Stai bono, vai, fra poìno riscoto, ti dò ‘no sbruffo!

E intanto la trasmissione andava avanti…

– Uh, zitti, c’è ‘na marchesa! O cosa ni ‘iederà Bongiono?

– Dé, vorrà sapé quante palle cià!

– ‘Ndove?

– Dé, nello stemma! Da quell’artre parte ‘un c’è mia bisogno d’esse’ nobili, per avelle!

Anni ‘50, a Livorno, quando la televisione in casa era ancora una rarità.

Oggi, anni duemila, la televisione ce l’hanno tutti ma i bar sono pieni di nuovo, con le seggiole nuovamente in fila sotto il televisore, per vedere il Livorno in serie A. Su Skay, che per tanti è ancora una rarità.

Mario Cardinali

dal volume “L’Italia del Vernacoliere – È tutta un’altra storia”, Piemme 2005.

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati

Senza peli sulla lingua 

ATOMI E VACCINI  FANNO RIMA CON QUATTRINI

TUTTI 'NNAMORATI DI SUPERMARIO
È l'ora di fa' chiarezza!

È MEGLIO DRAGHI  O LA POTTA?

Allo studio un Referendum popolare 
per sapé se perdavvero l'italiani
SONO DOVENTATI TUTTI GHÈI!

VERGOGNA! 

NO-VAX  MANDATO ‘NCULO  SENZA GRINPÀSSE ‘UN L’HANNO FATTO ENTRÀ!

Ni levano anche la libertà
d'andà a quer paese!

Sarvini e Meloni linguanbocca
La Destra si riunisce e vòle tutto lei!

CAMERATI A NOI!

E all'artri le manganellate!
Ma la Sinistra chiede garanzie:
I MANGANELLI 'NCULO NO !