22.1 C
Livorno
Home Articoli LA GUERRA PER BANDE

Senza peli sulla lingua

LA GUERRA PER BANDE

di Mario Cardinali
Infuria – si legge e si capisce – la guerra per bande nel PD.
E che bande mai saranno?
Banda – dice il Devoto/Oli – può voler dire, nella fattispecie: 1) Reparto di volontari organizzato per la guerriglia (guerra per bande: l’equivalente risorgimentale di guerriglia, propugnata da Carlo Pisacane). 2) Raggruppamento di fuorilegge che di solito obbediscono a un capo, o gruppo d’individui poco raccomandabili, o anche brigata di buontemponi. 3) Compagnia di suonatori (banda musicale).
Beh, il Risorgimento col PD non c’incastra proprio un tubo, è chiaro. Né c’incastrano i buontemponi o i suonatori.
I fuorilegge o comunque gl’individui poco raccomandabili, allora?…
(Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola, oppure abbonati su vernacoliere.com).

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati

Sotto l’ombrellone

Haute Couture

Cinesi