26.5 C
Livorno
Home Articoli LA DESTRA, LA SINISTRA E UN GRILLO

Senza peli sulla lingua

LA DESTRA, LA SINISTRA
E UN GRILLO

di Mario Cardinali

Fa caldo, la butto lì: ma non sarà che per Grillo e per i suoi grillini destra e sinistra sono ormai solo vecchie parole senza più significato per il semplice motivo che i 5 Stelle sono zeppi di gente sia di sinistra che di destra, assemblati a formare un Movimento solo, con unico comun denominatore una “onestà” sbandierata ad ogni piè sospinto come distinzione da una vecchia classe politica di “ladri” di destra e di sinistra indistintamente?
Ora, non si può certo negare che gente similmente onesta – cioè non (ancora) ladra (di governo o di sottogoverno o di qualunque altro posto e posticino di potere politico ed amministrativo – possa esserci sia a destra che a sinistra.
Ma l’onestà non consiste soltanto – credo – nel non essere politicamente ladri, corrotti e quant’altro basta a qualificare certa gente eletta a rappresentarci.
L’onestà è anche e specialmente un valore di scopo, teso cioè a realizzare comportamenti individuali e sociali tali da qualificare pensieri e azioni che in politica si son sempre detti di destra o di sinistra…

(Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola, oppure acquistalo scaricando la App gratuita del Vernacoliere dall’App Store per iOS, o da Google Play per Android).

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati

73 euri

Stato e Mafia

Il mondo