30.3 C
Livorno
Home Articoli IR Piddì rompe l'indugi! LETTA AR FRONTE COLLA GHIGNA  ...

ARMA SEGRETA

IR Piddì rompe l’indugi!
LETTA AR FRONTE
COLLA GHIGNA 
DA PISANO!

Già morti di risate un fottìo di russi!

di Mario Cardinali

Era tanto che ‘r Piddì ce l’aveva ner buzzo, di tirà fori l’arma segreta! Ma un po’ ‘r penziero di Bàide che a fanni ‘oncorrenza propio sull’armi segrete capace se n’aveva a male, un po’ ‘r gran daffare per l’elezzioni con tutte le portrone da tenelle belle strette, un po’ ‘r dové sta’ dietro alla ‘accia a quell’infamati putiniani che s’intendano di volé penzà a modo suo, un po’ tutto ‘l leccheggio con Renzi per rifà linguanbocca un’artra vorta assieme, e ‘nzomma quell’arma segreta ‘un veniva fori!

  Ma ora che Zelèski seguita a chiede’ bombe e cannoni e mitra e carrarmati come rena e vedrai fra poìno pretende anche un po’ di ‘ulo co’ pinoli e la gente mugola capace poi ci vorrà venì anche a trombà a casa nostra e no le socere sortanto, a questo punto ‘r Piddì ha rotto l’indugi e ha detto ochèi, si manda Letta in Ucraina colla su’ tìpia ghigna da pisano! (…)

 

Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola oppure abbonati sul nostro shop on line

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati

La situazione precipita!

VOCI D’UN CÓRPO DI STATO! VANNACCI IN CARRARMATO davanti ar Parlamento!

Poi ha forato e s’è fermato lì!
Ma resta arto ‘r tintinnìo di cingoli!

Allarme! C’È PIENO DI FASCISTI AR MARE!

L’acqua è doventata nera!
La gente s’interroga penzosa:
MA SORTANO DALLE FOGNE?

Oramai appare dappertutto!

GIORGIA COME PADRE PIO!

Derresto ni garbava ’r fascismo anc’a lui!

L'editoriale - Senza peli sulla lingua

MENTRE LA DESTRA PICCHIA E FILA COME UN TRENO