28.1 C
Livorno
Home Articoli I "NO POTT" NEGANO PERFINO LA TOPA!

Boia dé!

I “NO POTT”
NEGANO PERFINO
LA TOPA!

Seondo loro 'un esiste,
è tutta pelo e basta!
E SI SFONDANO
DI SEGHE!

Di Mario Cardinali

Ma com’è venuta fori vésta storia dei No Pott?
Tutto è principiato giorni addietro, quando ‘na donna ha portato ‘r su’ marito dallo strizzacervelli, che poi sarebbe un pissiatra ma strizzacervelli rende più l’idea.
– Dottore, ‘r mi’ marito ‘un rionosce più la topa!
– ‘Un è che ‘un la rionosco, – ha spiegato lui – è che anche vélla è un’invenzione de’ Poteri Forti per facci sta’ sotto!
– E lei ci stia sopra! – ha stronfiato ‘r dottore. – Lo sa, vero, come ci si monta?!
– Ma cosa vor montà! – s’è sconzolata la signora. – ‘Un mi tromba nemmen più, questo fissato!
– O quella?! Ha cambiato sponda?!
– No no, ‘un ho cambiato nulla, – ha precisato lui – ma la topa ‘un esiste!
– Ma è siuro?! Aspetti, ora si vede!… Signora, si levi un po’ le mutande!
Lei se l’è levate, s’è messa a gambelarghe…

Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati

Trovata una sega

Asylo

Giuovani Bagnanti