27.9 C
Livorno
Home Articoli GIGANTESCO RUTO SPETTINA SETTE ONOREVOLI

Antipolitica
Populista beve du’ litri di Coaòla
e va a Montecitorio

GIGANTESCO RUTO
SPETTINA SETTE ONOREVOLI

e a due ni viene la bronchite!
La Bordrini:
TIRA UNA BRUTTA ARIA!

di Mario Cardinali
Com’hanno sentito quer popò di tono, i deputati si son buttati di fittone sotto i banchi!
E chi urlava è un attentato, chi mugolava pol’esse’ ‘r terremoto, chi penzava sarà passato quarche reattore troppo basso, chi diceva vedrai è l’assarto alla Moneda…
– Moneda?! – ha stronfiato un artro.  – Seddercaso la moneta!
– Come sei ‘gnorante! – n’ha spiegato quello. – La Moneda è ‘r palazzo presidenziale der Cile assartato da’ gorpisti di Pinoscé ner ‘73, che dentro  c’era Allende a resiste’ coll’ermetto ‘n capo!
– Eh, ci farebbe comodo anc’a noi, un bell’ermetto! L’hai sentito der povero Napoli, i nocchini che n’hanno dato quelli de’ Forconi?
– Sì, quelli squadristi! Qui, se seguita ‘osì, si ritorna ar ventidue!
– La circolare rossa?
– No, la marcia su Roma! Sai, di vando Mussolini prese ‘r potere…

(Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola, oppure  acquistalo scaricando la App gratuita del Vernacoliere dall’App Store per iOS, o da Google Play per Android).

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati