30.6 C
Livorno
Home Articoli A PERPETUAZIONE DEL SISTEMA

L'editoriale - Senza peli sulla lingua

A PERPETUAZIONE DEL SISTEMA

 

di Mario Cardinali

“Ungere le ruote”, si diceva un tempo, a definire l’ancestrale usanza di facilitare l’ottenimento di qualcosa con l’offerta di qualcos’altro, e se non erano quattrini era magari l’inchino ruffiano del più debole al più forte, a rimarcare i ruoli d’una convivenza fra classi ben diverse.
Poi l’umanità si è evoluta anche nel linguaggio, l’unzione delle ruote è via via divenuta la fetta, poi la bustarella, infine la tangente, assurta ormai a storico motore politico e sociale, non più soltanto l’offerta del più debole al più forte ma anche la strutturale richiesta del più forte al più debole, del politico all’imprenditore o anche dell’imprenditore al politico, in uno scambio di ruoli cosiddetti corruttivi che son poi la corruzione in toto. L’ antica unzione delle ruote oggi presentata magari sotto la tranquillizzante voce di “sostegno elettorale”, come le attuali vicende del porto di Genova stanno ad indicare.
Cambiano i nomi e cambiano i protagonisti, resta sempiterna la corruzione, a giustificare oggi financo le elezioni. O le elezioni a giustificar la corruzione.
E sempiterna resta la cosiddetta ogni volta ribadita indignazione dei rappresentanti di sistema, dai banchi d’assemblee elettive sempre pronte, nei ruoli rispettivi di maggioranza e minoranza, a comunque mantenersi al seggiolone.
A perpetuazione appunto del sistema.

 

Continua la lettura sul Vernacoliere in edicola
oppure abbonati su shop.vernacoliere.com

I più letti

Barzellette scritte e disegnate

Un maresciallo de’ ’arabinieri è a r compiùte a scrive’ ‘na mèil. «Al Comando dell’Unità Cinofila Carabinieri, Roma. Si prega di mandare a questa stazione...

Falso invalido

Trombava coll’uccello moscio

Dopo 'r ceo che vedeva la Madonna, dopo 'r sordo che sonava a orecchio, dopo 'r monco che si faceva le seghe con du'...

LA LOCANDINA DI MAGGIO 2016

La nuova locandina del Vernacoliere di Maggio 2016

La nuova App del Troio

di Andrea Camerini
Articoli correlati

L’Associazione ”Boia in che stato!” comunica:

Coraggio, italiani! LA MELONI È UN INCUBO SORTANTO!

Poi ci sveglieremo
e ar su’ posto ci sarà
VANNACCI!
Ma allora è MERDA perdavvero!

Basta co’ soliti papponi!

Apriamo la CORRUZZIONE ar popolo!

OPERAIO,
CIAI LE TOPPE AR CULO?
VIENI ’N POLÌTIA!
È tutto un artro mondo!

ONU:

RIONOSCIUTA LA PALESTINA!

“Sì sì, è propio lei!”
Ma ’n quelle ‘ondizzioni
c’è voluto ’r DNA!

L'editoriale - Senza peli sulla lingua

A PERPETUAZIONE DEL SISTEMA

CORRUZIONE POLITICA

IL PD FA PULIZIA!

I candidati e le candidate all’elezioni
si dovranno lavà bene i piedi
e ’r buoderculo!
PER TOPE E UCCELLI
onniuno penzerà a’ cazzi sua!
La SHLÀIN: E CONTE stia zitto
perché ni puzza ’r fiato!